UNA POLTRONA PER TUTTI


 

Circuito Cinema Bologna, in collaborazione con il Rotaract Club Bologna Est, Fice Emilia-Romagna e con il SNCCI sezione Emilia-Romagna/ Marche, a partire da ottobre promuove una rassegna presso il suggestivo e storico Cinema Europa. Cinque proiezioni dedicate al cinema italiano contemporaneo e al cinema sociale. Le visioni saranno introdotte dagli stessi autori e accompagnate da approfondimenti tematici. Un'occasione per il puibblico di recuperare film belli e importanti, ancora ricchi di potenzialità.

 

 

PROGRAMMA

 

MARTEDI' 20 OTTOBRE • ORE 21.00

ANTROPOCENE

 

Siamo entrati in una nuova epoca geologica? Un film che mostra le incisive trasformazioni che l’uomo ha operato sul paesaggio negli ultimi 100 anni, tanto da far parlare da parte degli scienziati di una nuova epoca: l’antropocene. Un grandioso progetto fotografico e registico che ci conduce in un viaggio spettacolare attraverso i deserti, gli oceani, i fossili, le foreste, la biodiversità di piante e animali su cui incombe la minaccia, sempre più tangibile e urgente, di disboscamenti selvaggi, grande industria, urbanizzazione incontrollata, sfruttamento indiscriminato del suolo e dei popoli. Quali sono le nostre responsabilità? Come possiamo possiamo preservare la bellezza del nostro pianeta?

PREVENDITE ➡ https://www.circuitocinemabologna.it/film/7791


 

MARTEDI' 17 NOVEMBRE • ORE 21.00

VOLEVO NASCONDERMI

Riusciranno i nostri eroi

 

Ero un uomo emarginato, un bambino solo, un matto da manicomio, ma volevo essere amato. Toni, figlio di una emigrante italiana, respinto in Italia dalla Svizzera dove ha trascorso un’infanzia e un’adolescenza difficili, vive per anni in una capanna sul fiume senza mai cedere alla solitudine, al freddo e alla fame. L’incontro con lo scultore Renato Marino Mazzacurati è l’occasione per riavvicinarsi alla pittura, è l’inizio di un riscatto in cui sente che l’arte è l’unico tramite per costruire la sua identità, la vera possibilità di farsi riconoscere e amare dal mondo. “el Tudesc,” come lo chiama la gente è un uomo solo, rachitico, brutto, sovente deriso e umiliato, diventa il pittore immaginifico che dipinge il suo mondo fantastico di tigri, gorilla e giaguari, stando sulla sponda del Po. Sopraffatto da un regime che vuole “nascondere” i diversi e vittima delle sue angosce, viene richiuso in manicomio. Anche lì in breve riprende a dipingere. Più di tutti, Toni dipinge se stesso, come a confermare il suo desiderio di esistere al di là dei tanti rifiuti subiti fin dall’infanzia. L’uscita dall’ospedale psichiatrico è il punto di svolta per un riscatto e un riconoscimento pubblico del suo talento. La fama gli consente di ostentare un raggiunto benessere e aprire il suo sguardo alla vita e ai sentimenti che sempre aveva represso. Le sue opere si rivelano nel tempo un dono per l’intera collettività, il dono della sua diversità.

PREVENDITE ➡


 

MARTEDI' 2 DICEMBRE • ORE 21.00

THE SPECIALS - FUORI DAL COMUNE

 

Bruno e Malik da vent'anni vivono in un mondo a parte, quello dei bambini e degli adolescenti affetti da autismo. Nelle loro rispettive associazioni, addestrano i giovani provenienti da quartieri difficili a prendersi cura di coloro che vengono descritti come casi "super complessi".

PREVENDITE ➡


 

MARTEDI' 15 DICEMBRE • ORE 21.00

LACCI

Riusciranno i nostri eroi

 

Napoli, primi anni ‘80: il matrimonio di Aldo e Vanda entra in crisi quando Aldo si innamora della giovane Lidia. Trent'anni dopo, Aldo e Vanda sono ancora sposati. Un giallo sui sentimenti, una storia di lealtà ed infedeltà, di rancore e vergogna. Un tradimento, il dolore, una scatola segreta, la casa devastata, un gatto, la voce degli innamorati e quella dei disamorati. Dal romanzo di Domenico Starnone, per il New York Times uno dei 100 migliori libri del 2017.

PREVENDITE ➡

 

 

INGRESSO UNICO 5 €

 


 

EUROPA CINEMA 📍 Via Pietralata, 55 | ✉️ MAIL europa@circuitocinemabologna.it | ☎️ TEL. 051 523812

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.